reflexion 6 agosto